Il Blog
di KIPLI

DORMIRE MEGLIO

Il miglior materasso singolo: criteri di scelta delle dimensioni a seconda dell’età, dell’altezza e del peso

Condividere:

vegetation vegetation vegetation
Il miglior materasso singolo: criteri di scelta delle dimensioni a seconda dell’età, dell’altezza e del peso
vegetation
vegetation vegetation

Nelle epoche storiche il materasso è stato progettato e prodotto con materie prime diverse. I primi materassi avevano all'interno materiali naturali molto diffusi come le foglie secche, la paglia, il pelo degli animali o le piume di uccello. Oggi le cose sono cambiate, i materassi più diffusi sul mercato contengono molle insacchettate, lattice, poliuretano. Il classico materasso che si può trovare in qualunque negozio specializzato online è costituito da due parti: quella esterna, la fodera, il rivestimento vero e proprio, e l’imbottitura, costituita dall’anima, il nucleo interno ed altre parti a seconda del materiale utilizzato.  

I criteri per stabilire la qualità del materasso

Lo scopo di un materasso è sostenere al meglio la persona durante i momenti di riposo. Per ottenere questo risultato, che definisce la qualità del materasso, ciò che conta è il livello di comfort che il materasso riesce a trasmettere al suo possessore. Le caratteristiche che bisogna andare a monitorare sono la sua stabilità nel corso del tempo, la distribuzione della pressione, l’igiene e il microclima offerto a livello cutaneo. Quindi, se si vuole cercare di capire qual è il miglior materasso, non si può prescindere dalla sua resistenza all’usura. Un materasso che si usura rapidamente perderà le sue caratteristiche originarie andando a cambiare la qualità del sonno di chi lo utilizza. Al di là della qualità del prodotto iniziale, parte del lavoro lo dovrà comunque fare chi lo gestisce - nella maggior parte dei casi la rotazione periodica consente di evitare cedimenti ed un’usura eccessiva.

Singolo o matrimoniale: la scelta del miglior materasso dipende da te

Certo, è possibile tirare in ballo differenti scuole di pensiero in merito alla scelta tra singolo o matrimoniale. Ma, inizilmente limitiamoci a dire che è tutta questione di abitudine. La maggior parte di noi cresce in un lettino singolo, nella sua cameretta. Tuttavia qualcuno, appena divenuto un ragazzo, passa a dimensioni maggiori. Superata la maggiore età, per molti la frequetazione con l’altro sesso, le prime esperienze di vita di coppia, segnano il passaggio al letto matrimoniale.
Ogni scelta che riguarda il dormire è dettata dalla volontà individuale, ma anche dall’incontro tra le persone. Un esempio un po’ strano? Si tratta di rari casi, ma vi possiamo assicurare che esistono coppie affiatate che dormono amorosamente in letti singoli separati, nella stessa stanza. Così come fortunate coppie che hanno letti matrimoniali – uno per ciascuno, in stanze separate.
Tutto risiede nel sapersi organizzare bene, valutando tutte le possibilità offerte. I letti matrimoniali nelle dimensioni più piccole (120 x 190 cm) sono leggermente più grandi di un letto singolo (90 x 190 cm). Dunque sono il contesto ideale per una persona di dimensioni medio-grandi o due persone più piccole.
Tuttavia, chi è abituato a dormire in un letto singolo delle giuste dimensioni, spesso apprezza anche la possibilità di trovare presto la sua posizione conciliante il sonno, senza rigirarsi troppo.
In ogni caso, è l’abitudine che prende il sopravvento. Sempre che questa riesca ad andare d’accordo con l’ambiente, con lo spazio destinato alla zona notte.

La scelta del materasso singolo in base alla dimensione

Prima ancora della scelta del materiale, per molti il principale criterio di selezione ha a che vedere con la dimensione del materasso singolo. In molti casi abbiamo a che fare con una struttura letto preesistente e dunque dobbiamo assicurarci che il nuovo materasso singolo sia compatibile. Per questo esistono dimensioni standard che variano a seconda dei differenti mercati.
In Europa esistono più varianti, ma ci sono anche alcuni standard. Se vogliamo, l’Europa offre più possibilità di scelta rispetto agli altri continenti.
Nello specifico caso dell’Italia, la classificazione del letto che andrà corredato con il materasso della giusta misura viene fatta in base alle piazze, che altro non sono che i posti occupabili. Per cui abbiamo letti a una piazza, a una piazza e mezza, a una piazza e mezza francese e a due piazze.
Il materasso singolo è quello che si acquista per i letti ad una piazza.

Le dimensioni del materasso singolo

In Italia è possibile acquistare un materasso singolo di dimensione standard, ovvero 80x190 cm. Tuttavia questa non è l’unica possibilità a disposizione dell’acquirente. Sul mercato troviamo almeno altre tre varianti, per un totale di 4:


  • 80×190 cm

  • 80×200 cm

  • 90×190 cm

  • 90×200 cm


La scelta non dipende solo dall’altezza, ma anche dalla corporatura di un individuo. È possibile che per una persona il miglior materasso singolo misuri 85X190 cm, ma per un’altra il miglior materasso sia quello che misura 80x195 cm.
Le combinazioni sono multiple, ancora di più quando si aggiunge una terza dimensione e si va a vedere lo spessore del materasso. Questo è la risultante di diversi elementi, l’imbottitura interna e la fodera. L’altezza, lo spessore, non è poi l’unico fattore che determina la risposta ergonomica del materasso. Bisogna infatti sempre tenere in considerazione la densità (Kg/m3) del materiale.
In rete troverete opinioni discordanti circa l’altezza ottimale che un materasso deve avere. I materassi singoli in lattice 100% naturale Kipli hanno uno spessore di 20 cm e sono in grado di offrire un sicuro comfort, grazie al sostegno che il materasso può garantire su entrambi i lati, quello più morbido e quello più rigido.

Kipli Matelas

Il materasso per bambini

I genitori particolarmente attenti si chiedono quale sia il miglior materasso che possono acquistare per i loro figli. La particolare difficoltà di questa categoria di utenti del materasso singolo, i genitori, ha a che vedere col fatto che il bambino cresce costantemente. Dunque cambia peso e altezza nel giro di breve tempo ed è difficile prevedere di quali spazi avrà bisogno di qui a pochi mesi.
Nella scelta del miglior letto singolo per il proprio figlio, non possiamo basarci sul fatto che i bambini dormono ovunque e comunque, che tanto si adattano a dormire dove capita, in qualunque ambiente. La verità è che la maggior parte del tempo la passano comunque nel proprio letto, e questo deve essere in grado di sostenere la loro colonna vertebrale nel migliore dei modi - proprio perché si sta ancora sviluppando.
Rispetto alle misure del materasso singolo per bambini dobbiamo essere precisi. Se ci si può permettere di farlo leggermente fuoriuscire dalla struttura letto quando si tratta di un modello per adulti, questo non può assolutamente accadere quando si va ad acquistare il miglior materasso per bambini. Se il materasso non collima perfettamente con il lettino, potrebbero verificarsi delle situazioni molto pericolose e spiacevoli, che mettono a rischio l’incolumità dei più piccoli.
Le misure standard di questo tipo di prodotto vanno dal 60x120 cm all’ 80x160 cm, passando per il 70x140 cm. Altrimenti si rientra in misure per adulti, che in genere vengono acquistate a partire dai sette anni di età. Infine una parola circa lo spessore del miglior materasso per bambini, che potrà essere intorno ai 10-15 cm.

Il miglior materasso per le donne in gravidanza

Quando si cerca di capire quale sia un buon materasso per le donne in gravidanza, una evidenza palese che bisogna scongiurare è il pericolo di rigidità. A causa della loro condizione, le mamme che dovranno partorire hanno la colonna vertebrale sempre sotto stress, sotto il peso della loro pancia. Inoltre, possono contare su una gamma di movimenti notturni più limitata del solito.
Nella maggior parte dei casi una donna incinta non dorme sola ma col suo partner, ciò può comportare ulteriori problematiche legate all’indipendenza nel sonno. Dunque, nel caso di un letto matrimoniale, consideriamo uno dei modelli più spaziosi, come il 180x190 cm o il 170x200 cm. In altri casi, la scelta potrà rivolgersi verso un materasso singolo 90x200 cm. Un supporto confortevole, che potrà agevolare i movimenti.

Come valutare le misure del materasso singolo

Gli esperti del settore indicano la necessità di acquistare un prodotto che misuri almeno 15 cm in più rispetto all’altezza di chi ci dormirà sopra. Ma c’è un margine di tolleranza di 5 cm - ciò significa che, per una persona alta 180 cm, il materasso ideale dovrà essere di almeno 190/195 cm di lunghezza. Va tenuto in conto che ci sono casi che possono essere considerati speciali, ma, se si tratta di acquistare un materasso standard, la lunghezza dei migliori materassi singoli presenti sul mercato si ferma a 200 cm di lunghezza, con buona pace del margine di manovra dei movimenti per chi supera 185 cm di altezza.
Adattarsi ad un materasso sottodimensionato significa dover tentare di posizionarsi in diagonale per non finire con i piedi fuori dal letto. Andare a vivere con un minimo di ansia e tanta scomodità per quello che, probabilmente, è uno degli elementi fondamentali del nostro vissuto quotidiano. Il letto deve consentire di riposare e ricaricarsi - non deve mai venire vanificato questo suo scopo.

Cosa cambia quando si tratta di un materasso per persone anziane?

Un altro parametro da valutare ha a che vedere con l’altezza del letto nel suo complesso, che è fondamentale soprattutto quando si tratta di andare ad acquistare il miglior materasso per anziani.
In questo caso, molto dipende anche dalla struttura letto. L’altezza di struttura + materasso deve consentire all’anziano di alzarsi e sdraiarsi con facilità, senza dover far troppo sforzo fisico. Da seduti, i piedi devono essere perfettamente appoggiati sul pavimento e il ginocchio deve essere alla stessa altezza della coscia, formando un angolo a 90°.
Per le persone anziane che passano tantissimo tempo a letto, soprattutto se sono convalescenti o hanno delle malattie invalidanti, esistono dei prodotti antidecubito. Per prevenire le famose piaghe dovute all’immobilità, il materasso dovrà garantire una buona distribuzione del peso, per prevenire i dolori articolari.

Kipli Matelas

Concludendo

Sembra chiaro che, nella scelta del miglior materasso singolo, le dimensioni contano. Più è possibile guadagnare centimetri di movimento, meglio è.
Il motivo per cui esistono anche materassi con dimensioni più ridotte ha a che vedere con la struttura del letto e la tua capacità contenitiva della stanza. Se si parla di una camera dalle dimensioni ridotte, un materasso troppo ingombrante potrebbe togliere spazio, dunque un compromesso è quasi sempre obbligatorio.
Per quanto riguarda il peso corporeo, più che con la dimensione del materasso bisognerà andare a fare valutazioni con il tipo di materiale con cui è stato forgiato.
Il materasso deve sostenere correttamente la persona ma ciò significa che bisogna valutare le sue caratteristiche. Per coloro che pesano meno sarà possibile scegliere un materasso singolo che si adatti perfettamente e dunque un prodotto più avvolgente, ma mano a mano che il peso sale dovrà aumentare anche la rigidità del materasso. Questo porta a dire che per una persona particolarmente alta e, di conseguenza, statisticamente più pesante, il materasso singolo migliore sarà di misura 90x200 cm in lattice naturale, che offre un sostegno ottimale. Mentre una persona bassa e magra punterà su un materasso singolo più piccolo, un 80x190 cm Kipli ad esempio, utilizzato nel suo lato più soffice, con una rigidità media.

Fai risplendere la tua casa, naturalmente

Hai una domanda? Ti rispondiamo con il sorriso :)

Icon de téléphone

Telefono

( +39 ) 02 12 41 204 20

da lunedì a venerdì dalle 9:30 alle 18:30

Icon de messagerie

Chat

Chat live

con il nostro fantastico servizio clienti

Icon de mail

Email

[email protected]

Ti rispondiamo il giorno stesso